Dal 15 febbraio 2022 il green pass rafforzato (rilasciato esclusivamente per vaccinazione o guarigione) è richiesto a tutti i lavoratori pubblici e privati a partire dai 50 anni di età, per accedere ai luoghi di lavoro. L’obbligo resta in vigore fino al 15 giugno 2022.

Per semplificare la verifica di tutti i green pass durante l’ingresso ai luoghi di lavoro è disponibile una nuova tipologia di verifica sull’app VerificaC19. È sufficiente che i verificatori aggiornino l’applicazione (versione 1.2.5) sul proprio dispositivo mobile e selezionino la tipologia “LAVORO” prima di effettuare la scansione dei QR code. 

L’App considera validi, in modo automatico:

  1. I green pass generati da vaccinazione, da guarigione o da tampone per i lavoratori fino ai 49 anni di età;
  2. I green pass generati da vaccinazione o da guarigione per i lavoratori dai 50 anni compiuti in su;
  3. Le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione che possono essere presentate da chi è esente dalla vaccinazione per la presenza di specifiche condizioni cliniche documentate.

Con riferimento alle esenzioni si ricorda che dal 7 febbraio u.s. le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti COVID-19 vengono emesse esclusivamente in formato digitale. Chi è già in possesso di un precedente certificato di esenzione cartaceo ha tempo fino al 27 febbraio 2022 per richiedere la nuova certificazione digitale con il QR code. Dopo tale data le certificazioni prive di QR code non potranno più essere utilizzate, neanche per accedere ai luoghi di lavoro.

Le altre notizie