L’assegno temporaneo è una prestazione transitoria, prevista dal 1° luglio al 31 dicembre 2021, destinata alle famiglie in possesso dei requisiti previsti dalla legge per ogni figlio minore di 18 anni, inclusi i figli minori adottati e in affido preadottivo.

La misura, finalizzata a dare un sostegno immediato alla genitorialità e alla natalità, è stata adottata in attesa dell’attuazione dell’assegno unico e universale che dovrà riordinare, semplificare e potenziare le misure a sostegno dei figli.

A chi è rivolto l’assegno temporaneo

L’assegno spetta ai nuclei familiari con figli minori a carico che non hanno diritto all’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF):

* lavoratori autonomi;
* disoccupati;
* coltivatori diretti, coloni e mezzadri;
* titolari di pensione da lavoro autonomo;
* nuclei che non hanno uno o più requisiti per godere dell’ANF.

Requisiti

Per ottenere l’Assegno è necessario essere in possesso di un ISEE in corso di validità e inferiore a 50.000 euro.

Altri requisiti

  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione europea, o suo familiare titolare del diritto di soggiorno;
  • essere cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione europea, in possesso del permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno per motivi di lavoro o di ricerca di durata almeno semestrale;
  • essere soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italia;
  • essere domiciliato o residente in Italia e avere i figli a carico sino al compimento del diciottesimo anno d’età;
  • essere residente in Italia da almeno 2 anni, anche non continuativi, oppure essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata almeno semestrale.

Importante

La decorrenza della misura scatta dal mese di presentazione della domanda. Ma per le domande presentate entro il 30 settembre 2021, saranno corrisposte tutte le singole mensilità arretrate a partire dal mese di luglio.

L’assegno unico è esente dall’imposizione delle imposte.

Contatta Michela Bergonzi – Patronato Epasa-Itaco dalle 14 alle 15-30 al numero 0382433133

Approfondisci sul sito CNA

 

Le altre notizie