È entrato in vigore il Decreto riguardante le procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare.

Il Decreto, del 22/01/2019, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.37 del 13-2-2019 ed è entrato in vigore il 14/03/2019.

I soggetti interessati sono i gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici, esecutrici o affidatarie, gli obblighi generali delle imprese coinvolte si possono, così, riassumere:

1) applicare i criteri minimi descritti nel nuovo allegato I,

2) dare evidenza nei documenti della sicurezza (DVR, DUVRI, POS, PSC) dell’adozione e applicazione dei criteri minimi,

3) mettere a disposizione i DPI (indumenti ad alta visibilità) che rispondono al D. Lgs. 475/92 e all’UNI EN ISO 20471. La classe (3 o 2) dipende dal tipo di strada.

4) segnalare i veicoli operativi (art. 38 del regolamento del Codice della strada) con dispositivi supplementari

5) utilizzare nella zona di intervento segnaletica conforme all’art. 3 del DM 10/7/2002

6) assicurare a ciascun lavoratore e preposto informazione, formazione e addestramento specifici su queste procedure (contenuti, durata, soggetti formatori, requisiti dei docenti, aggiornamento della formazione di lavoratori e preposti sono descritti nell’allegato II al Decreto).

Qui sotto potete scaricare una guida predisposta da CNA che riporta l’analisi dei principali contenuti de Decreto.

SCARICA LA GUIDA