Regione Lombardia, con la pubblicazione di questo bando, supporta le imprese storiche e di tradizione iscritte nell’elenco regionale

La misura sostiene gli interventi finalizzati a:
restauro e conservazione di beni immobiliari, insegne, attrezzature, macchinari, arredi, finiture e decori originali legati all’attività storica;
sviluppo, innovazione e miglioramento della qualità dei servizi;
maggiore attrattività dei centri urbani e dei luoghi storici del commercio, valorizzazione di vie storiche e itinerari turistici e commerciali;
passaggio generazionale e trasmissione di impresa.

BENEFICIARI

MPMI iscritte nell’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione di cui all’art. 148 ter della legge regionale 6/2010, in forma singola o aggregata.
L’aggregazione deve essere composta da un minimo di 3 imprese fino ad un massimo di 5.

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti tipologie di progetto:
1. ricambio generazionale e trasmissione d’impresa
2. riqualificazione dei locali sede  di svolgimento dell’attività
3. restauro e conservazione
4. innovazione

La domanda può riguardare progetti relativi a uno o più degli ambiti di intervento previsti.

Gli interventi dovranno concludersi nel termine massimo di 15 mesi a decorrere dal 12/12/2019.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:
• allestimenti, attrezzature, arredi funzionali alla riqualificazione dell’unità locale;

• interventi innovativi di efficientamento energetico

• realizzazione o rifacimento di impianti

• opere murarie e assimilate, funzionali a interventi di riqualificazione, restauro e conservazione;

• acquisto di software

• installazione di connettività dedicata;

• interventi di restauro e/o conservazione di decori, di arredi mobili storici e/o di pregio, etc.

• acquisto di soluzioni e sistemi digitali per l’organizzazione del back-end;

• acquisto di soluzioni e sistemi digitali a supporto dell’omnicanalità e per lo sviluppo di servizi di front-end e customer experience nel punto vendita;

• acquisto di tecnologie e/o soluzioni digitali per l’integrazione tra saper fare tradizionale e innovazione dei processi produttivi;

• acquisto e messa in opera di allestimenti volti ad accrescere l’attrattività dei centri urbani e degli addensamenti dei luoghi storici del commercio.

Rientrano tra le spese ammissibili, nel limite massimo del 15% del costo totale del progetto, anche queste voci di spesa:
• spese per attività formativa, di aggiornamento professionale e manageriale;
• spese per servizi di consulenza

Le spese dovranno essere fatturate dal 12/12/2019 ed entro e non oltre il 15 marzo 2021.

NATURA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, nel limite massimo di € 30.000,00.

L’investimento minimo è fissato in € 10.000,00 al netto dell’IVA.

TERMINE

La domanda può essere presentata a partire dalle ore 10:00 del 28/02/2020 alle ore 15:00 del 29/04/2020.
Le domande verranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

CNA è a disposizione delle proprie imprese associate per l’istruttoria e la presentazione della pratica.

PER INFORMAZIONI

Responsabile Area Bandi e Competitività
Tiziana Zecca – Tel.: 0382/433134 – E.mail: t.zecca@cnapavia.it

Claudia Salemme – Tel.: 0382/433135 – E.mail: c.salemme@cnapavia.it

[dt_button link=”https://www.cnapavia.it/wp-content/uploads/2019/12/BANDO-IMPRESE-STORICHE-VERSO-IL-FUTURO.pdf” target_blank=”false” button_alignment=”default” animation=”fadeIn” size=”medium” style=”default” bg_color_style=”default” bg_hover_color_style=”default” text_color_style=”default” text_hover_color_style=”default” icon=”fa fa-chevron-circle-right” icon_align=”left”]BANDO IMPRESE STORICHE [/dt_button]

Le altre notizie