Nella legge di conversione del decreto legge “Cura Italia”, diviene operativo il provvedimento che differisce al 1 Gennaio 2021 (dal 30 giugno) l’obbligo della denuncia di esercizio da parte dei possessori delle cisternette di gasolio, presso l’Ufficio delle dogane competente per territorio.

Il rinvio interessa:

  • gli esercenti apparecchi di distribuzione automatica di carburanti per usi privati, agricoli e industriali, collegati a serbatoi di capacità globale superiore ai 5 metri cubi e fino a 10 metri cubi;
  • agli esercenti depositi per uso privato, agricolo ed industriale, di capacità superiore a 10 metri cubi e fino a 25 metri cubi.

Allo stesso tempo il differimento interessa la tenuta, in forma semplificata, dei registri di carico e scarico, in quanto adempimento previsto per i titolari di licenza fiscale

Le altre notizie