Rimodulazione del contributo ambientale per gli imballaggi in carta, plastica e legno entrata in vigore dal 1° gennaio 2020

Imballaggi in carta
Il contributo passerà da 20 €/ton a 35 €/ton. Resterà invece invariato il contributo aggiuntivo (20 €/ton) per i poliaccoppiati a prevalenza carta idonei al contenimento di liquidi, per i quali il contributo ambientale diventerà quindi 55 €/ton.

Imballaggi in plastica
Invariate le prime due fasce. La A continuerà ad essere pari a 150 €/ton e la B1 pari a 208 €/ton.
La fascia B2, invece, diventerà quella dedicata a imballaggi con una filiera di selezione e riciclo in fase di consolidamento e sviluppo, sia da circuito domestico sia da commercio&industria. Il suo contributo ambientale passerà da 263 €/ton a 436 €/ton.
Infine la fascia C, quella degli imballaggi non selezionabili o riciclabili allo stato delle tecnologie attuali, vedrà il contributo passare da 369 €/ton a 546 €/ton.

Imballaggi in legno
Il contributo aumenterà da 7 €/ton a 9 €/ton.

 

Aggiornamento delle procedure di esenzione e rimborso del Contributo per attività di esportazione con riferimento, in particolare, alla documentazione da allegare ai Moduli 6.5, 6.6, 6.6 Bis, Rimborso da 6.10

– Aumentata la soglia della soglia di Contributo ambientale dichiarato con le procedure semplificate per import da 3.000 a 4.000 € per accedere al rimborso del Contributo (con il Modulo 6.6 Bis) sulle esportazioni di imballaggi pieni effettuate nel 2019, con ulteriore estensione della platea dei consorziati che potranno usufruire della particolare semplificazione;

– Il termine di presentazione dei Moduli  6.5 (esenzione “ex ante” per esportazione), 6.6 (esenzione “ex post” per esportazione), 6.6 Bis e Rimborso da 6.10 scade il 29 febbraio 2020 (che è da considerarsi come giorno non festivo e dunque perentorio);

– In caso di ritardo nell’invio del Modulo, contenuto entro i 30 giorni da tale scadenza (quindi, entro il 30 marzo 2020, anch’esso da considerarsi come termine perentorio), verrà comunque riconosciuto dal Conai un rimborso pari al 75% dell’importo spettante;

– L’invio dovrà essere effettuato esclusivamente on line attraverso il sito web dedicato (https://dichiarazioni.conai.org).

 

L’introduzione di 4 nuove semplificazioni o aggiornamenti di procedure che interessano particolari flussi di imballaggi e/o aziende di piccole dimensioni

• Procedura di dichiarazione semplificata del Contributo ambientale CONAI – basata sul fatturato dell’anno precedente – riservata alle imprese di piccole dimensioni importatrici di imballaggi pieni;

• Aumento (raddoppio) delle soglie per l’”esenzione” e per la dichiarazione “annuale” del Contributo ambientale CONAI con contestuale introduzione di una soglia minima di dichiarazione (se gli imballaggi immessi al consumo superano le 10 tonnellate);

• Procedura di esenzione e applicazione del Contributo ambientale CONAI per i “rotoli di foglio di alluminio” e per i “rotoli di pellicola di plastica per alimenti”, con conseguente aggiornamento del modulo 6.18;

• Procedura agevolata di fatturazione e dichiarazione del Contributo ambientale CONAI già riservata ai “piccoli commercianti” di imballaggi vuoti. Estensione (facoltativa) ai produttori che acquistano imballaggi o componenti di imballaggio a “completamento di gamma o dell’imballaggio”. La procedura agevolata può riferirsi solo ad imballaggi in materiali diversi da quelli impiegati per la produzione (conseguente aggiornamento del modulo 6.24).

 

Novità in merito all’adesione al CONAI

• la modalità di invio esclusivamente on line sia per l’adesione al CONAI sia per le successive variazioni anagrafiche con decorrenza dal 1° luglio 2020;

• le imprese produttrici o utilizzatrici di imballaggi (i cui ricavi complessivi delle vendite e delle prestazioni non hanno superato, nell’ultimo esercizio chiuso al momento dell’adesione, l’importo annuo di 500.000 euro) possono anche scegliere di aderire al CONAI attraverso l’associazione di categoria alla quale partecipano (cosiddetta ammissione semplificata). Questa possibilità è estesa anche alle imprese agricole che, pur non essendo tenute, intendono partecipare volontariamente al CONAI.

Per eventuali chiarimenti e richieste di supporto è disponibile il Numero Verde 800337799 nonché l’area “Contattaci” del sito Conai.

 

CNA è a disposizione delle Imprese Associate per ulteriori informazioni e/o chiarimenti in merito e per l’espletamento delle pratiche sopraindicate.

Claudia Salemme – Tel. 0382/433135 – E.mail: c.salemme@cnapavia.it 

[dt_button link=”guida_contributo_conai_2020_vol1 (1) ” target_blank=”true” button_alignment=”default” animation=”fadeIn” size=”medium” style=”default” bg_color_style=”default” bg_hover_color_style=”default” text_color_style=”default” text_hover_color_style=”default” icon=”fa fa-chevron-circle-right” icon_align=”left”]GUIDA CONAI 2020 – VOL. 1[/dt_button] [dt_button link=”guida_contributo_conai_2020_vol2″ target_blank=”true” button_alignment=”default” animation=”fadeIn” size=”medium” style=”default” bg_color_style=”default” bg_hover_color_style=”default” text_color_style=”default” text_hover_color_style=”default” icon=”fa fa-chevron-circle-right” icon_align=”left”]GUIDA CONAI 2020 – VOL. 2 [/dt_button] [dt_button link=”calendario adempimenti 2020″ target_blank=”true” button_alignment=”default” animation=”fadeIn” size=”medium” style=”default” bg_color_style=”default” bg_hover_color_style=”default” text_color_style=”default” text_hover_color_style=”default” icon=”fa fa-chevron-circle-right” icon_align=”left”]CALENDARIO ADEMPIMENTI 2020[/dt_button]

Le altre notizie