Vi informiamo che l’INAIL ha dato avvio alla sorveglianza sanitaria eccezionale per i lavoratori maggiormente esposti al rischio Covid 19 in ragione dell’età, della condizione da immunodepressione ovvero da altre patologie che possono determinare particolari situazioni di “fragilità”, così come previsto dall’art. 83 del DL 34 del 19 maggio 2020.

Ricordiamo che questo è un obbligo che riguarda tutti i datori di lavoro, anche in assenza di rischi lavorativi particolari (DVR) che richiedano normalmente la nomina del medico competente. In questo periodo di emergenza, il datore di lavoro può nominare un medico competente a sua scelta o può rivolgersi all’INAIL per adempiere a questo obbligo di sorveglianza sanitaria eccezionale che avrà la durata legata allo stato di emergenza del Paese.

Vanno quindi informati i lavoratori che possono rivolgersi al medico del lavoro qualora ritengano di rientrare in questa condizione di “fragilità”.

In attesa del previsto Decreto Interministeriale che avrebbe dovuto definire la tariffe del servizio di sorveglianza sanitaria eccezionale erogato dai medici del lavoro INAIL, l’Istituto ha stabilito in via provvisoria una tariffa di € 50,85 a lavoratore.

Il servizio di sorveglianza sanitaria eccezionale è attivo dal 1 luglio 2020 e si può richiedere al seguente link:

https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/sorveglianza-sanitaria-eccezionale.html

Le altre notizie