In relazione al DPCM del 3 novembre 2020 e tenuto conto che la Regione Lombardia rientra in quell’area individuata come “zona rossa” abbiamo avuto chiarimenti in merito all’apertura delle attività di sartoria e calzoleria da parte della Prefettura di Pavia.

 

Il DPCM permette l’apertura di quelle attività rientranti nei “Servizi alla persona” escludendo però i codici ATECO:

  • 14.13.20 “Sartoria e confezione su misura di abbigliamento esterno”
  • 95.23.00 “Riparazione di calzature e articoli da viaggio in pelle, cuoio o altri materiali simili”

La Prefettura di Pavia tuttavia ha comunicato che le sartorie ed i calzolai sono attività artigianali e pertanto possono rimanere aperte purché non facciano vendite al dettaglio e si limitino alle riparazioni o confezionamento dei loro prodotti.

Inoltre, resta consentita la consegna a domicilio.

Ricordiamo inoltre che tali misure restano in vigore fino al 3 dicembre 2020.

 

 

Le altre notizie