Obbligo di rinnovo dell’adesione all’autorizzazione generale per attività in deroga  rilasciata dalla Provincia, ai sensi dell’art. 272, comma 2, D.lgs. 152/2006 e s.m.i.

L’azienda che, ai sensi della precedente autorizzazione di carattere generale della Provincia n. 26/09 protocollo n°56973 del 30/09/2009, ha presentato domanda di adesione all’autorizzazione generale, ha proseguito l’esercizio dell’attività per un periodo pari a 15 anni dalla data adesione all’autorizzazione, secondo le condizioni contenute nell’allegato tecnico cui ha aderito deve rinnovare l’adesione sopra indicata.

Sulla base della dgr 8832/2008 e dei calendari adottati in attuazione della stessa dalle Province/CMMI nel 2009, la maggior parte delle domande di adesione sono state presentate nel 2009 (indicativamente da aprile a dicembre) con riferimento agli allegati da 2 a 36.

  • La durata dell’autorizzazione, indipendentemente dagli aggiornamenti normativi intervenuti a livello regionale, è di 15 anni a partire dalla data di presentazione della domanda di adesione.
  • Nel corso del 2024 scadrà l’autorizzazione per le imprese che hanno presentato la relativa domanda nel 2009 e conseguentemente dovranno presentare la domanda di rinnovo almeno 45 giorni prima del termine di validità dell’autorizzazione (15 anni dalla data di presentazione della domanda di adesione) e quindi – indicativamente – tra i mesi di marzo e dicembre 2024

Trascorsi i 15 anni, la sua autorizzazione nel 2024 è in scadenza: almeno 45 giorni prima della scadenza del termine di validità individuato, l’azienda dovrà presentare una domanda di rinnovo dell’adesione allo specifico allegato tecnico vigente al momento del rinnovo ed adeguarsi ai contenuti dello stesso – salvo diversamente stabilito nell’allegato – entro 1 anno dalla domanda di adesione.

Le adesioni all’autorizzazione generale devono essere inoltrate alla Provincia attraverso il SUAP del Comune territorialmente competente comprensive della relativa istanza completa in ogni sua parte e corredata dalla specifica relazione tecnica. Salvo comunicazioni da parte della Provincia (tramite SUAP), l’attività si intende autorizzata decorsi 45 giorni.

Si ricorda che per la presentazione delle istanze relative ai rinnovi, nuovo impianto, trasferimento di impianto esistente autorizzato e adesione di un impianto autorizzato in regime ordinario è previsto il versamento delle spese istruttorie pari ad €150,00.

N.B.: al termine del periodo di validità dell’autorizzazione, in assenza del rinnovo della domanda di adesione, lo stabilimento si considererà in esercizio senza autorizzazione.

L’Ufficio Ambiente di CNA ha predisposto il servizio di rinnovo autorizzazione che consiste nel seguente iter:

  • sopralluogo presso l’azienda con verifica dello stato dell’arte e raccolta dati;
  • esame documentale dell’autorizzazione presentata alla Regione Lombardia;
  • compilazione della domanda autorizzativa;
  • compilazione della relazione tecnica da allegare alla domanda;
  • predisposizione di tutte le copie della pratica autorizzativa da inviare agli enti;
  • assistenza durante l’iter burocratico ai fini del buon esito della pratica 

Si ricorda che l’esercizio di una attività senza autorizzazione alle emissioni in atmosfera configura per chiunque un reato (ex art. 279, c. 1 del Dlgs. 152/2006), anche se non si sono superati i limiti di emissione.

Per poter predisporre le domande le imprese che intendono aderire al servizio, dovranno fornire:

  • le schede di sicurezza e relative quantità annue delle materie prime utilizzate;
  • l’elenco delle fasi lavorative;
  • la planimetria dello stabilimento;
  • l’elenco dei punti di emissione presenti con documentazione della precedente autorizzazione;
  • la descrizione degli impianti di abbattimento, qualora presenti;
  • la copia di un documento di identità;
  • la copia del versamento alla Provincia degli oneri previsti per attività di istruttoria.

Con il dduo 7082 del 9/5/2024, Regione Lombardia ha aggiornato gli allegati tecnici per le attività in deroga identificate dai numeri 2 e 36 al fine di accompagnare il rinnovo delle autorizzazioni la cui domanda di adesione è stata presentata nel 2009 e che pertanto scadrà nel 2024.

Al fine di evitare di incorrere in sanzioni, le imprese soggette all’adempimento si mettano urgentemente in contatto con:

Ufficio Ambiente CNA

Claudia Salemme

Tel.: 0382/433112 

Mail: c.salemme@cnapavia.it

Elenco attività in deroga vigenti in Lombardia

ALLEGATO N. TIPO DI ATTIVITA’ PROVVEDIMENTO
1

 

A) impianti a ciclo chiuso per la pulizia a secco di tessuti e pellami, escluse le pellicce, e delle pulitintolavanderie a ciclo chiuso con capacità di trattamento superiore a 30 kg di capi asciutti Dduo 12779 del 1/12/2016
B) impianti a ciclo chiuso per la pulizia a secco di tessuti e pellami, escluse le pellicce, e delle pulitintolavanderie a ciclo chiuso con capacità di trattamento inferiore o uguale a 30 kg di capi asciutti
2 Riparazione e verniciatura di carrozzerie di autoveicoli, mezzi e macchine agricole con utilizzo di impianti a ciclo aperto e utilizzo complessivo di prodotti vernicianti pronti all’uso non superiore a 7,3 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
3 Tipografia, litografia, serigrafia, con utilizzo massimo di prodotti per la stampa (inchiostri, vernici e similari) non superiore a 10 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
4 Produzione di prodotti in vetroresine con utilizzo massimo complessivo di resina pronta all’uso non superiore a 70 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
5 Produzione di articoli in gomma e prodotti delle materie plastiche con utilizzo massimo complessivo di materie prime non superiore a 180 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
6 Produzione di mobili, oggetti, imballaggi, prodotti semifiniti in materiale a base di legno con utilizzo massimo complessivo di materie prime non superiore a 700 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
7 Verniciatura, laccatura, doratura di mobili ed altri oggetti in legno con consumo massimo teorico di solvente non superiore a 15 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
8 Verniciatura di oggetti vari in metalli o vetro con utilizzo complessivo di materie prime aventi contenuto di solventi inferiore a 5 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
9 Panificazione, pasticceria e affini con consumo di farina non superiore a 550 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
10 Torrefazione di caffè ed altri prodotti tostati con produzione non superiore a 160 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
11 Produzione di mastici, pitture, vernici, cere, inchiostri e affini con produzione complessiva non superiore a 1500 tonnellate/anno, e consumo di solvente inferiore a 100 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
12 Sgrassaggio superficiale dei metalli con consumo complessivo di solventi inferiore a 1 tonnellata/anno, nel caso di utilizzo di solventi alogenati con fase di rischio R40, 2 tonnellate/anno altrimenti Dduo 7082 del 9/5/2024
13 Laboratori orafi con fusione di metalli con meno di venticinque addetti Dduo 7082 del 9/5/2024
14 Anodizzazione, galvanotecnica, fosfatazione di superfici metalliche con consumo di prodotti chimici non superiore a 3,5 tonnellate/anno e volume complessivo delle vasche utilizzate per i trattamenti galvanici inferiore a 30 m3. Dduo 7082 del 9/5/2024
15 Utilizzazione di mastici e colle con consumo complessivo di collanti aventi contenuto di solvente inferiore a 5 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
16 Produzione di sapone e detergenti sintetici prodotti per l’igiene e la profumeria con utilizzo di materie prime non superiori a 70 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
17 Tempra di metalli con consumo di olio non superiore a 3,5 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
18 Produzione di oggetti artistici in ceramica, terracotta o vetro in forni in muffola discontinua con utilizzo nel ciclo produttivo di smalti, colori e affini non superiore a 15 tonnellate/anno, ed utilizzo di solventi inferiore a 5 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
19 Trasformazione e conservazione, esclusa la surgelazione, di frutta, ortaggi, funghi con produzione non superiore a 365 tonnellate/anno escluse la surgelazione, la vinificazione e la distillazione Dduo 7082 del 9/5/2024
20 Trasformazione e conservazione, esclusa la surgelazione, di carne con produzione non superiore a 365 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
21 Molitura cereali con produzione non superiore a 540 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
22 Lavorazione e conservazione, esclusa la surgelazione, di pesce ed altri prodotti alimentari marini con produzione non superiore a 365 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
23 Prodotti in calcestruzzo e gesso in quantità non superiore a 540 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
24 Pressofusione con utilizzo di metalli e leghe in quantità non superiore a 35 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
25 Lavorazioni manifatturiere alimentari con utilizzo di materie prime non superiori a 365 tonnellate/anno, ed utilizzo di solventi in quantità inferiore a 10 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
26 Lavorazioni conciarie con utilizzo di materie prime aventi contenuto di solventi inferiore a 10 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
27 Fonderie di metalli con produzione di oggetti metallici massimo non superiore a 35 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
28 Produzione di ceramiche artistiche esclusa la decoratura con utilizzo massimo di materia prima non superiore a 1000 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
29 Produzione di carta, cartone e similari con utilizzo massimo di materie prime non superiore a 1500 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
30 Saldatura di oggetti e superfici metalliche Dduo 7082 del 9/5/2024
31 Trasformazioni lattiero-casearie con produzione non superiore a 365 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
32 A) Lavorazioni meccaniche dei metalli con consumo complessivo di olio (come tale o come frazione oleosa delle emulsioni) uguale o superiore a 500 kg/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
B) Attività di pulizia meccanica/asportazione di materiale effettuate su metalli e/o leghe metalliche
33 Verniciatura di oggetti vari in plastica e vetroresina con utilizzo complessivo di materie prime aventi contenuto di solventi inferiore a 5 tonnellate/anno Dduo 7082 del 9/5/2024
34 Operazioni di trattamenti termici su metalli in genere senza utilizzo di olio Dduo 7082 del 9/5/2024
35 Trattamento, stoccaggio e movimentazione di materiali inerti polverulenti non pericolosi, con capacità massima di trattamento e deposito non superiore a 200 tonnellate/giorno Dduo 7082 del 9/5/2024
36 Elettroerosione Dduo 7082 del 9/5/2024
37 Impianti termici civili aventi potenza termica nominale non inferiore a 3 MW e inferiore a 10 MW Dds 6576 del 23/7/2012
38 Gruppi elettrogeni o motori di emergenza Dds 6576 del 23/7/2012
39 Linee di trattamento fanghi Dds 4212 del 13/5/2016
40 Attività di essiccazione di materiali vegetali presso aziende agricole Dds 5624 del 28/6/2013
41 Medi impianti di combustione industriali di potenza uguale o superiore a 1 MWt e inferiore a 15 MWt Dds 17322 del 28/11/2019
42 Attività di lavorazioni di materiali lapidei in genere con consumo di materia prima non superiore 2.000 tonnellate/anno Dds 17322 del 28/11/2019
43 Operazioni di taglio/incisione/marcatura laser su svariate superfici Dds 17322 del 28/11/2019
A1 Allevamenti effettuati in ambienti confinati Dgr 3792 del 18/07/2012