Le imprese e i lavoratori che aderiscono a SANARTI hanno una possibilità aggiuntiva di aderire alla campagna vaccinale attraverso il fondo.

In sintesi è possibile avere:

  – somministrazione del vaccino COVID-19

  – copertura assicurativa per le eventuali reazioni avverse al vaccino con una indennità in caso di ricovero in ospedale di 100 euro al giorno e di 200 euro al giorno per il ricovero in terapia intensiva

  – copertura per le spese di trasporto in ambulanza in caso di reazioni avverse al vaccino, fino a 1000 euro.

Per maggiori informazioni leggere la presentazione  o cliccare qui per aderire.

Sito SANARTI

 

Aggiornamento 3 giugno 2021

Parte anche per i lavoratori dell’artigianato la campagna di vaccinazioni nei luoghi di lavoro promossa dalle organizzazioni imprenditoriali – CNA, Confartigianato Imprese, Casartigiani, C.L.A.A.I. – e dai sindacati confederali dei lavoratori – CGIL, CISL e UIL – in applicazione del Protocollo nazionale sottoscritto lo scorso 6 aprile da Governo e Parti sociali per adottare misure di contenimento alla diffusione del COVID-19 attraverso le vaccinazioni in azienda.

Le Parti sociali hanno affidato a SAN.ARTI. – il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’artigianato da loro promosso – la gestione del Piano vaccinale COVID-19 per accelerare la vaccinazione degli iscritti e contribuire così alla realizzazione degli obiettivi del Piano nazionale a supporto e in sinergia con le Istituzioni e gli altri attori coinvolti.

Il Piano vaccinale Covid-19, realizzato in collaborazione con UniSalute, consente ai dipendenti delle imprese artigiane iscritti a SAN.ARTI. ed ai loro titolari di ricevere la somministrazione del vaccino COVID-19 nei 200 punti convenzionati, in connessione con il Servizio Sanitario Nazionale, senza dover sostenere alcun costo.

La prenotazione avviene tramite una piattaforma dedicata che garantisce il trattamento delle informazioni personali nel pieno rispetto della normativa in materia, richiesta dal Garante per la protezione dei dati personali.

L’avvio del Piano testimonia l’impegno concreto delle Parti sociali dell’artigianato per consentire a tutti i lavoratori, che operano anche nelle imprese di più piccola dimensione, di poter riprendere l’attività in sicurezza, grazie all’intervento degli strumenti bilaterali che anche in questo momento dimostrano di saper costruire soluzioni tempestive ed efficaci a vantaggio dei lavoratori.

Le altre notizie